0
Nessuno è maestro, se non di se stesso

Nessuno è maestro, se non di se stesso

La verità si sta manifestando sempre più velocemente, questo è il tempo della consapevolezza per chi è disposto ad aprire gli occhi e il cuore.

Non sappiamo se capita anche a voi, ma da un po’ di tempo tutto sembra andare piu’ veloce che mai, il tempo passa molto più in fretta di una volta, e, come dice il nostro amico Marco Fardin, gli eventi che accadevano in 20 anni, secondo la vibrazione in cui ci troviamo, ora avvengono in 18 giorni.

E fra 18 giorni puo’ cambiare di nuovo tutto, completamente.

Che cosa può voler dire questa cosa?

Quale può essere il messaggio che ci porta?

Che se non siamo in grado di lasciare andare, ci troveremo in difficolta’.

Cosa possiamo fare allora?

Possiamo imparare a non attaccarci alle cose, possiamo possederle le cose, non esserne posseduti.

Ma imparare a lasciare andare, a far scorrere, a far fluire, non vuol dire ignorare le cose che ci accadono e a far finta di niente.

Ma che ogni giorno sono pronto ad accogliere un nuovo me che può essere diverso da ieri, che sono pronto a lasciare andare le credenze giorno per giorno, che sono pronto a mettermi in discussione, che sono pronto a lasciare andare le vecchie credenze per accogliere il nuovo.

Forse fa male, perchè è come cambiare la pelle.

Forse fa male perchè per arrivare al punto dove siamo arrivati, abbiamo dedicato tutto il nostro tempo, le nostre energie, sia fisiche che finanziarie.

Ma è una fase necessaria per accedere al nuovo mondo che sta arrivando.

Possiamo portare luce all’oscurità, portare compassione al nemico, portare giustizia là dove non c’è.

Che la purezza e la correttezza siano la nostra meta.

Io e Silvia crediamo al potere del singolo individuo, più che alle direttive dei cosiddetti ‘maestri’, che in modo sottile ci rendono dipendenti quando affidiamo a loro la nostra energia.

no-guru2

L’epoca dei maestri, necessaria fino a poco tempo fa per il risveglio, sta finendo.

Adesso la priorità e’ di avere la piena consapevolezza che il vero potere è in ciascuno di noi.

E si sta manifestando sempre più da parte di tantissime persone la presa di responsabilità al 100% in ogni ambito, sia spirituale che materiale, e anche giuridico.

Tutto ciò sta accadendo sempre più velocemente, era impensabile fino a qualche anno fa.

100% di responsabilità significa non permettere mai più a nessun altro di giudicare le decisioni per i fatti che accadono nella mia vita.

Perchè solo io sono custode e responsabile della mia vita stessa.

Nessuno può dirmi cosa è giusto per me.

Nessuno può dirmi cosa devo fare.

Nessuno può dirmi cosa devo pensare.

Nessuno può dirmi come devo pregare.

Nessuno può dirmi come devo meditare.

Perche’ in questo mio viaggio individuale non esiste intermediario possibile, negherei la mia stessa vera natura divina, se delegassi qualcuno o qualcosa al di fuori di me, che sia persona, situazione o sistema il potere di decidere al mio posto.

Nessuno è maestro, se non di se stesso.

Ognuno di noi è responsabile al 100% della propria pace interiore e del proprio viaggio verso la libertà.

LINKS UTILI:
www.popolounico.org
www.agisci.com
www.108grani.com
www.coscienzacreativa.com

CondividiShare on Facebook122Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0


Lascia un commento